Benvenuto viaggiatore dello spazio,
    mi chiamo Diego e sono il creatore di questo sito web, nato da una passione che porto avanti da moltissimi anni, circa 20, che è quella di interessarmi di fenomeni che riguardano il mondo degli U.f.o. e non solo.Vivo nella meravigliosa isola di Tenerife, nella parte sud, dove si verificano e si sono verificati in passato, la maggior parte di avvistamenti e segnalazioni a riguardo, ed è per questo che ho deciso di creare un portale dove tutti coloro che lo desiderano possano inviarmi materiale (foto, video, link, raccontare esperienze, fare domande etc.) in modo tale che questa mia passione possa coinvolge ed entusiasmare sempre più persone al mondo degli U.f.o., O.V.N.I. (objecto volador no identificado) in spagnolo, e per tutto quello che accade in questo paradiso di isola dominata, come dice una mia amica, da papà Teide, la montagna più alta della Spagna.Per qualsiasi informazione in merito, curiosità, domande, invio di file, documentazione etc., sono a vostra completa disposizione ed è per questo che nella sezione contatti potete trovare tutti i miei riferimenti.

    L’isola di Tenerife è spesso citata come una delle zone più prolifiche per avvistamenti Ufo al mondo e di tutto quello che ruota intorno a questo fenomeno, ed è così che la parola Ufo si trasforma in spagnolo in O.V.N.I, Objeto Volador No Identificado.
    Esistono diverse teorie per cercare di dare una spiegazione alla grande quantità di avvistamenti; c’è chi sostiene che il tutto sia dovuto alla forza magnetica esercitata dalla montagna più alta di tutta la Spagna, il maestoso monte Teide (3718 m), adesso vulcano dormiente, che può essere vista addirittura dalla spazio, o grazie ai suoi paesaggi fuori dall’ordinario, basta pensare alle sue aree montuose che sembrano essere uscite fuori da paesaggi Lunari o addirittura dal nostro pianeta gemello, Marte. Basta essere stati una volta sul monte Teide per capire di cosa sto parlando, il tutto grazie anche al fatto che dall’isola di Tenerife si può osservare una grande porzione di cielo notturno che la rendono ideale per tutti coloro che sempre più si appassionano a questa tipologia di avvistamenti, i famosi Sky-Watchers.
    Nel corso degli anni si sono verificati moltissimi avvistamenti, segnalati da centinaia di persone sia civili che militari, in tutta l’isola anche se le aree più calde sembrano essere quelle che si affacciano sulla parte sud, la zona del Médano, la montagna Pelada, la montagna Roja e la bellissima spiaggia della Tejita sembrano essere quelle prescelte per avere dei contatti non solo visivi con strani esseri provenienti da altri mondi, un’altra zona hot, è l’aerea di Granadilla anche se non dobbiamo tralasciare sulla costa all’estremo nord la zona di Punta di Hidalgo nelle vicinanze del piccolo paesino di mare di Bajamar, qui non mancano molte testimonianze di persone che hanno visto a vis à vis degli strani esseri.
    Ovviamente si hanno decine di casi di avvistamenti di oggetti volanti non identificati nella zona de Las Cañadas del Teide, il tutto forse dovuto anche al fatto che il sito si trova isolato da tutto e da tutti e l’inquinamento luminoso sembra solo un lontano ricordo, dando la possibilità all’osservatore di essere rapito dalla magia delle stelle e dal fascino del nostro meraviglioso Universo.
    Cito in questo articolo il più particolare e meglio documentato caso di tutta l’ufologia Spagnola; quello relativo all’avvistamento del 5 Marzo del 1979 dove migliaia di persone, tra civili, militari, piloti di aerei e tecnici videro quel giorno verso le ore 18:30 uno strano fenomeno nel cielo, una specie di linea a zig-zag di colore giallo all’orizzonte, e successivamente un fenomeno con il rilascio di cerchi multicolore concentrici, che si conclusero dopo circa 1ore e mezzo con un oggetto incandescente, una specie di palla di fuoco, che discendeva verso il basso fino a scomparire all’orizzonte, il quale ancora oggi rimane senza una spiegazione ufficiale.
    Importanti sono anche gli avvistamenti oculari di strani oggetti nella zona di Los Cristianos e sopra l’autostrada che collega la Laguna a Santa Cruz de Tenerife, oggetti silenziosi, con la capacità di cambiare forma, e di color argento osservati nitidamente nel cielo anche attraverso l’uso di binocoli.
    Forse non riusciremo mai a capire fino in fondo il fenomeno relativo agli O.V.N.I., ma se davvero fossimo da soli nell’Universo non sarebbe uno spreco di spazio?